Cashless Society: iniziative pubbliche e private

Nonostante alcuni paesi si stiano avvicinando ad un abbandono completo del contante, ad oggi non esistono società completamente cashless. In Svezia per esempio l’85% dei cittadini ha accesso all’online banking e solo il 2% delle transazioni sono effettuate in contanti.

Automotive

Nonostante alcuni paesi si stiano avvicinando ad un abbandono completo del contante, ad oggi non esistono società completamente cashless. In Svezia per esempio l’85% dei cittadini ha accesso all’online banking e solo il 2% delle transazioni sono effettuate in contanti.

Un'innovazione positiva, in diversi ambiti

Un'innovazione positiva, in diversi ambiti

Ci sono varie ragioni che spiegano questo fenomeno: in Svezia è molto popolare l’app di pagamenti chiamata Swish, utilizzata da più della metà della popolazione, e la maggior parte dei negozianti non accetta pagamenti in contanti. Un’altra realtà che privilegia sempre di più i pagamenti cashless è quella cinese, dove tutti usano WeChat Pay e Alipay che permettono di pagare facilmente attraverso la scansione di QR Code. Le transazioni digitali hanno un impatto ambientale quasi nullo (a differenza di banconote e monete che consumano preziose risorse naturali come carta, nichel, rame, zinco) e sono sempre esatte al centesimo, mentre con i pagamenti in contanti spesso le monetine si perdono nel resto o sono poco spendibili. Con i pagamenti cashless non si rischia inoltre di ricevere soldi falsi.

Monitoraggio e privacy del dato rimangono al centro dei progetti di adozione di tecnologie cashless

Monitoraggio e privacy del dato rimangono al centro dei progetti di adozione di tecnologie cashless

L’utilizzo di determinate modalità di pagamento online determina però la possibilità di monitorare i nostri pagamenti e le nostre decisioni di acquisto. Si offre infatti agli istituti finanziari e alle banche una capacità di sorveglianza potentissima per quanto riguarda i nostri dati più sensibili. Diviene urgente in questo senso la definizione di normative a tutela dell’utente risparmiatore insieme allo sviluppo di tecnologie avanzate in grado di garantirne la sicurezza e il rispetto della privacy.

Intelligenza Artificiale

Differenze strutturali che permettono la distinzione tra Weak AI e Strong AI

Intelligenza Artificiale

Differenze strutturali che permettono la distinzione tra Weak AI e Strong AI

Pagamenti digitali: quale futuro?

Pagamenti digitali: quale futuro?

Secondo il Cashless Society Index 2020 l’Italia è quintultima nella classifica europea (23sima su 28 Paesi) per il terzo anno consecutivo. Tutti i dati lo confermano: la nostra è ancora una nazione cash-based, anche se negli ultimi anni i pagamenti elettronici hanno registrato una rilevante crescita.

Nel 2019 i pagamenti digitali in Italia hanno raggiunto un valore di 3,1 miliardi di euro (+109% rispetto al 2018) e nel 2020, complice la pandemia, questo mercato ha continuato la sua avanzata ovunque, Italia compresa. Si stima che entro il 2023 l’industria dei pagamenti innovativi avrà un boom, fino a raggiungere un volume di transazioni globali pari a 708 miliardi di dollari (fonte: World Payments Report 2020, Capgemini).

Per promuovere il cashless, contrastare l’evasione fiscale e permetterci di pagare meno tasse, il governo Conte ha stanziato 3 miliardi di euro l’anno per il prossimo triennio: il “Piano Italia Cashless” prevede l’introduzione del cashback di Stato, ossia il rimborso del 10% delle spese effettuate con moneta elettronica, e la lotteria degli scontrini.

Sviluppo e futuro degli eCommerce alimentari

Nel panorama dell’eCommerce B2c, il 2020 ha portato ad una crescita rilevante degli acquisti, trainata in primo luogo dal comparto Food&Grocery. Infatti, l’anno dell’emergenza sanitaria è stato anche l’anno in cui il digitale è diventato preponderante nella nostra quotidianità

Equity crowdfunding e pandemia: impatto e sviluppi

Con il termine equity crowdfunding si intende quel finanziamento collettivo operato attraverso portali in cui, a fronte di un investimento, la società riconosce all’investitore una partecipazione al capitale sociale.

eCommerce e Covid: da opportunità a necessità

Negli ultimi mesi la pandemia ha rivoluzionato in maniera significativa il nostro stile di vita insieme alle nostre abitudini di consumo. L'eCommerce è divenuto per le aziende una necessità.