Strumenti di social selling

Oltre a raggiungere nuovi prospect in target, il social selling vuole costruire con loro relazioni solide, basate sulla fiducia reciproca, grazie all’ascolto da parte dei commerciali dell’azienda e alla loro capacità di intervenire nella conversazione al momento giusto, fornendo contenuti utili e interessanti.

Strumenti di social selling

Oltre a raggiungere nuovi prospect in target, il social selling vuole costruire con loro relazioni solide, basate sulla fiducia reciproca, grazie all’ascolto da parte dei commerciali dell’azienda e alla loro capacità di intervenire nella conversazione al momento giusto, fornendo contenuti utili e interessanti.

Un'attività altamente performante

Un'attività altamente performante

Possiamo accostare le attività di social media selling a quelle di account based marketing perché consentono di eseguire una targettizzazione molto precisa del pubblico, individuando solo gli utenti potenzialmente interessati ad acquistare dall’azienda, anche se non nell’immediato.

Si tratta, però, di una tecnica molto meno invasiva e quindi più apprezzata rispetto al cold calling o al telemarketing.

Il social selling funziona, perché permette ai commerciali di essere finalmente allineati alle nuove abitudini e alle esigenze emergenti dei clienti che si trovano online.

Uno strumento prezioso per il b2b

Uno strumento prezioso per il b2b

I canali social, con i loro strumenti utili, permettono alla forza vendita di:

  • ascoltare ciò che viene detto (più o meno esplicitamente) dal pubblico target
  • intervenire nelle conversazioni rilevanti per l’azienda
  • individuare nuovi prospect
  • monitorare le attività delle aziende concorrenti
  • analizzare la situazione del mercato

L’obiettivo è entrare in contatto in modo naturale con i clienti in target e fornire loro le informazioni di cui hanno bisogno, al momento giusto.

I prospect utilizzano i canali social per cercare e condividere informazioni, risolvere problemi e trovare soluzioni efficaci alle proprie esigenze. Di conseguenza, l’approccio commerciale deve essere il più possibile personalizzato, per aiutare il contatto con contenuti rilevanti, utili e non invasivi.

La fiducia è l’elemento più importante nel b2b, perché se viene consolidata nel processo di acquisto ne facilita la conclusione, ma se viene alimentata dopo la definizione dell’accordo commerciale può dare vita a iniziative di upselling, cross-selling e al passaparola.

Case Study

Strategic advisory per leader del settore retail

Case Study

Strategic advisory per leader del settore retail

Conoscere il proprio target per coinvolgerlo in maniera attiva e finalizzata alla conversione

Conoscere il proprio target per coinvolgerlo in maniera attiva e finalizzata alla conversione

Sia i clienti già acquisiti che quelli potenziali affidano ai social network una quantità enorme di informazioni preziose a proposito delle loro esigenze, delle abitudini d’acquisto e delle priorità di business. L’impegno richiesto ai commerciali è di fare attenzione e intercettarle, monitorando le conversazioni che citano l’azienda, il mercato di riferimento e i concorrenti. Inoltre, queste attività di intelligence servono a identificare i contatti tra venditori e clienti in target, come le pagine seguite e gli amici social in comune: si tratta di dati essenziali alla personalizzazione dei messaggi che accompagneranno la richiesta di collegamento.

Aggiungere valore all’esperienza della propria rete social non significa solo evidenziare le caratteristiche uniche delle soluzioni aziendali, ma diffondere conoscenze ed esperienze attraverso articoli del blog aziendale oppure collegamenti a fonti autorevoli – anche estere – utili per il segmento di pubblico di riferimento.

 

Sviluppo e futuro degli eCommerce alimentari

Nel panorama dell’eCommerce B2c, il 2020 ha portato ad una crescita rilevante degli acquisti, trainata in primo luogo dal comparto Food&Grocery. Infatti, l’anno dell’emergenza sanitaria è stato anche l’anno in cui il digitale è diventato preponderante nella nostra quotidianità

Equity crowdfunding e pandemia: impatto e sviluppi

Con il termine equity crowdfunding si intende quel finanziamento collettivo operato attraverso portali in cui, a fronte di un investimento, la società riconosce all’investitore una partecipazione al capitale sociale.

eCommerce e Covid: da opportunità a necessità

Negli ultimi mesi la pandemia ha rivoluzionato in maniera significativa il nostro stile di vita insieme alle nostre abitudini di consumo. L'eCommerce è divenuto per le aziende una necessità.